Translate

venerdì 9 marzo 2012

Il libro del Passio



Uno dei libri liturgici meno conosciuti è certamente quello del canto del Passio che fu riformato, secondo i dettami conciliari:

Si conduca a termine l'edizione tipica dei libri di canto gregoriano; anzi, si prepari un'edizione più critica dei libri già editi dopo la riforma di S. Pio X. Conviene inoltre che si prepari un'edizione che contenga melodie più semplici, ad uso delle chiese più piccole. (Sacrosanctum Concilium, VI, 117).


L’editio typica fu approvata dalla Congregazione per il Culto Divino e la disciplina dei Sacramenti nel 1989, sotto il pontificato di Giovanni Paolo II, adattando la melodia gregoriana alla nuova traduzione della Bibbia, la “Nova Vulgata Bibliorum Sacrorum editio”, a norma della Costituzione apostolica “Scripturarum thesaurus”, secondo l’invito del Concilo Ecumenico Vaticano II:


 Si conservi e si incrementi con grande cura il patrimonio della musica sacra. Si promuovano con impegno le « scholae cantorum » in specie presso le chiese cattedrali. I vescovi e gli altri pastori d'anime curino diligentemente che in ogni azione sacra celebrata con il canto tutta l'assemblea dei fedeli possa partecipare attivamente, a norma degli articoli 28 e 30 (Sacrosanctum Concilium, VI, 114).



Il libro liturgico si presenta diviso in due parti, l’una presenta i racconti della Passione secondo la melodia tradizionale gregoriana, l’altra secondo un nuova melodia. Le pericopi della Passione sono disposte nel seguente ordine: Matteo, Marco e Luca per la Domenica delle Palme, rispettivamente al ciclo delle letture A, B e C; la Passione secondo Giovanni è tradizionalmente riservata alla solenne liturgia del Venerdì Santo.








Da qualche anno, il Venerdì Santo, nella liturgia presieduta dal Santo Padre, tre diaconi proclamano il Passio proprio da questo libro, in latino.La Domenica delle Palme, il Passio, invece, risuona in italiano secondo una melodia di nuova composizione.


Perché cantare il Passio ?
La risposta viene, ancora una volta dalla Costituzione Conciliare Sacrosanctum Concilium che, nel capitolo VI, dedicato alla musica sacra, al numero 113, afferma:


L'azione liturgica riveste una forma più nobile quando i divini uffici sono celebrati solennemente con il canto, con i sacri ministri e la partecipazione attiva del popolo.


Ben si comprende, allora, come specie la celebrazione del Triduo Pasquale, celebrazione tripartita del mistero di Passione- Morte e Risurrezione del Signore, centro di tutto l’anno liturgico, richieda una celebrazione più solenne e, possibilmente, in base alle varie condizioni locali, anche in canto.


Molti sforzi sono stati fatti in questi cinquanta anni dal Concilio Vaticano II per dischiudere i tesori della liturgia al popolo santo di Dio, e speriamo che ne vengano fatti tanti altri.Alcune case editrici hanno pubblicato dei sussidi che presentano la lettura dialogata del Passio secondo la nuova traduzione CEI; speriamo che, al più presto, possano essere pubblicati dei sussidi che presentino il canto del Passio, secondo la melodia gregoriana e nuove melodie, anche in lingua vernacolare, magari anche una versione ufficiale.


Vi presento un video che presenta proprio un tentativo del genere, in esso, dopo il canto del responsorio Christus factus est, tre lettori proclamano il canto della Passione secondo Marco ( quella che verrà proclamata nella Domenica delle Palme di quest’anno), in italiano, secondo la I melodia, quella tradizionale.







Auspico che sorgano tanti volenterosi imitatori che arricchiscano, sempre più, il patrimonio liturgico, spirituale e musicale della Sacra Liturgia e tanti esecutori di queste magnifiche melodie che conferiscono un tono di grande solennità al rito. 





Ecco l'indice del libro liturgico per darvi l'idea del contenuto.












11 commenti:

  1. E' disponibile il canto del Passio secondo Luca in italiano?

    RispondiElimina
  2. Ciao.
    La settimana prossima la Libreria Editrice Vaticana pubblicherà il libro liturgico per la proclamazione in canto delle narrazioni della Passione del Signore in Italiano secondo la traduzione dei lezionari CEI 2007 e con la melodia gregoriana tradizionale in notazione quadrata su tetragramma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul serio ? E' una notizia sensazionale ! Non ci posso credere, aspetto questo momento da una vita. Ne è sicuro ?

      Elimina
    2. Ne sono sicuro.
      In che città vive?
      A Roma già veniva cantata in tono gregoriano la traduzione della CEI 1974 in due posti: Abbazia primaziale di Sant'Amselmo sull'Aventino e Abbazia di San Paolo fuori le mura. Era un adattamento fatto da un monaco di Cava dei Tirreni negli anni '70, ma mai pubblicato, che è circolato nei monasteri della Congregazione benedettina cassinese in forma di fotocopie sbiadite.

      Elimina
    3. http://www.libreriaeditricevaticana.va/content/libreriaeditricevaticana/it/novita-editoriali/passione-di-nostro-signore-gesu--cristo.html

      Elimina
  3. Per info rispondete al post.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. [This meesage has been translated with Google Translate]

    Good morning!
    Are you able to photocopy the book and share it with me? I with to buy it but is not available in any shop (even in Libreria Editrice Vaticana).
    I would be grateful for your help.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [Questo meesage è stato tradotto con Google Translate]

      Buongiorno!
      Sei in grado di fotocopiare il libro e condividerlo con me? Io con comprarlo ma non è disponibile in nessun negozio (nemmeno in Libreria Editrice Vaticana).
      Ti sarei grato per il tuo aiuto.

      Elimina
    2. You can contact the Abbey of St Paul outside the wall for buy it.

      Elimina
  6. http://www.abbaziasanpaolo.org/agora/prodotto/passione-di-nostro-signore-gesu-cristo/

    RispondiElimina